sabato 18 dicembre 2010

Learn to be lonely

Ultimamente ho ripreso ad ascoltare la colonna sonora del film Il fantasma dell'opera, per molto tempo, diciamo pure anni, non ho ascoltato queste canzoni probabilmente perchè mi ricordavano una persona.
Questa persona è la mia ex amica, si il termine ex non è bello da dire ma purtroppo è una realtà: siamo state amiche per tutte le superiori condividendo tante passioni fra cui quelle dei musical ed è per questo che il film prima citato non l'ho più visto ne sentito. Forse per allontanare quel ricordo che ancora comunque faceva male.
Sono passati anni dal nostro litigio, un tempo conservavo un bel ricordo di lei, ma dopo recenti voci (purtroppo attendibili), questo ricordo è stato danneggiato. Ho messo in dubbio tutto il tempo che abbiamo passato insieme, forse per lei era soltanto uno svago o un ripiego stare con me, dato che poi me ne ha dette molte alle mie spalle, e insinuando pure che la copiassi, e quindi accusandomi di non avere un' identità mia.
Un pensiero molto assurdo in particolare, pensare queste cose di una persona che consideri amica, una persona che è stata con te al telefono fino alle 4 del mattino ascoltando il tuo pianto, la stessa che quando il moroso ti ha lasciato è venuta a casa tua con del gelato e un sorriso pronta ad ascoltare i tuoi problemi.
Credo che nonostante un litigio, bisogna essere obiettivi e riconoscere il bene che c'è stato in quel rapporto, invece che essere pronti a sputare sentenze insensate.


Come ho già scritto ultimamente mi interrogo spesso sui rapporti umani.
Qualche sera fa ho pensato, che tutti noi diamo una nostra immagine all'esterno che alle volte può non essere coincidente con ciò che siamo. Se dovessi togliere una sola caratteristica di quelle che gli altri vedono in me è l'aria da Stronza che mi ritrovo.
Molto persone mi han sempre visto come quella fredda cattiva, diciamo che è sempre stata una mia difesa per il mondo esterno, forse per mettere alla prova le persone e vedere chi veramente si sarebbe spinto oltre a quell'apparenza. 
Molti si sono sorpresi di chi sia io in realtà, dicendomi la solita frase "ma io non pensavo fossi così", anche perchè giravano male lingue su di me (ma questa è un'altra questione).


Il titolo del post non implica che io mi senta sola, anzi tutt'altro. Solo è una canzone che mi piace molto di questo film, e poi ci sono quei momenti in cui è necessario stare da soli per riflettere (e trovare la pace dei sensi come qualche tempo fa). Soli in una stanza buia mentre fuori dalla finestra il sole tramonta e intanto la mente si svuota dai pensieri sulla scia di una melodia senza fine.


59/365

Ecco la canzone Learn to be lonely

3 commenti:

  1. non sai quanti me l'abbiano detto XD

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina